Intrecci lungo il fiume Po

Piacenza Terra di Valori Expo Branding Piacenza

Il fiume è da sempre una fonte insostituibile per le comunità che vivono nei territori rivieraschi: dalla sabbia, alle pietre, all’argilla…fino alle piante e agli arbusti che crescono sulle sue rive. Già nella Preistoria le materie prime, come salici e canne di palude per creare corde, cesti, stuoie e persino abiti, erano reperite proprio lungo le rive del Po, che donava anche preziose sostanze tintorie come il sambuco.

Dopo una breve spiegazione e una dimostrazione dal vivo delle fasi di realizzazione di un cesto, i partecipanti si sono sentiti tessitori dell’età del Bronzo creando il proprio bracciale grazie a piccoli telai in legno e a filati tinti con sostanze naturali, proprio come all’epoca delle nostre Terramare!

Nel frattempo uno slide show ha fatto vivere l’atmosfera delle precedenti edizioni de “IL PO RICORDA“, raccontando il senso di questa manifestazione che intende far conoscere l’importanza che il Po riveste nella storia e nella cultura del territorio piacentino e che nell’edizione 2015, con Storie oltre il confine, condurrà i partecipanti in un viaggio emozionante fino alla riscoperta di quella identità fluviale, oggi in gran parte dimenticata, ma profondamente radicata nei nostri territori.

Nel caleidoscopio lo sguardo sul paesaggio fluviale del fotografo piacentino Daniele Zucca ha mostrato come il sistema dei riferimenti culturali utilizzati nel rappresentare il paesaggio del Po continui a mutare, invitando a riflettere sull’importanza di leggere la stratificazione storica del paesaggio  attuale, per comprenderne il valore e rispettarlo.

        IL PO RICORDA A EXPO Piazzetta Piacenza

 

Valtidone e Valluretta ad Expo 2015

Piacenza Terra di Valori Expo Branding Piacenza

Due giorni di protagonismo a Expo per la Valtidone e la Valluretta: negli spazi di piazzetta Piacenza, sotto la grande zolla che rappresenta il territorio piacentino, è stata presentata la App visitvaltidone.it creata e sviluppata dall’associazione di promozione turistica del territorio “La Valtidone”.

Migliaia i visitatori che si sono fermati a chiedere informazioni per scoprire le bellezze dei 14 Comuni delle due valli. Attraverso la App sono stati mostrati gli itinerari enogastronomici, culturali e artistici nonché i prodotti tipici come batarò, pancetta, salame, vini, ecc.

Si tratta  di  una vera e propria guida turistica, per smartphone, tablet e pc, che permetterà ai visitatori di scoprire e muoversi fra le offerte delle due valli piacentine, siano queste culturali, artistiche, enogastronomiche o artigiane.

“Esperienza senza dubbio da ripetere – afferma soddisfatto il presidente dell’Ass. La Valtidone Valentino Matti – perché Expo è una finestra sul mondo e noi promotori delle nostre valli ne dobbiamo approfittare. Bisogna pensare globalmente e agire localmente affinché i nostri prodotti tipici e i nostri tesori architettonici ed artistici arrivino ovunque!”

“E con la nostra App – continua Matti – il primo passo è stato fatto: abbiamo creato la possibilità di crearsi il proprio itinerario, secondo le proprie esigenze, interessi e preferenze”. Ad Ottobre l’Associazione sarà nuovamente protagonista con le giornate del tartufo della Alta Valtidone, un prodotto d’eccellenza che nulla ha da invidiare a quelli del Piemonte.

          expo1 expo3

Giulia – Cook Eat Love

Piacenza Terra di Valori Land of Values Expo MilanoNascondo gli occhi azzurri dietro una cascata di ricci biondi, sono bionda e riccia anche dentro.
Disordinata come poche, dimentico tutto, ho la testa tra le nuvole, il cuore romantico e i piedi per terra. Sogno, sempre, soprattutto ad occhi aperti.
Ho scoperto i primi capelli bianchi da poco, ma compro ancora le scarpe nei negozi per bambini.
Passo con nonchalanche dalla sneakers al tacco 12. Portami ad una festa di paese o in un ristorante stellato, mi farai comunque felice.
Amo il sushi, i pisarei e fasò della mamma e le verdure appena raccolte dall’orto.
Ho una dipendenza da cellulare.
Adoro Sex and the City e la mattina a colazione guardo sempre i cartoni su Italia1.
Vorrei girare il mondo, ma nessun posto è bello come casa mia.
Ho un cane, Lady, bionda come me.
Il fidanzato l’ho conquistato prendendolo per la gola e per il naso: biscotti al burro e profumo di vaniglia tra i capelli.
Non mi trucco quasi mai perché sono sempre in ritardo, ma il mio beauty è la succursale di una profumeria.
Chiacchiero molto e rido sempre, ma piango davanti ai film e ai cartoni animati.
Bevo vino preferibilmente se rosso e fermo, la birra l’ho scoperta da poco.
Ho un fratello, ma volevo anche una sorella: il primo giorno di liceo ho incontrato le mie tre Sorelle Scelte.
Amo leggere, il mio libro preferito è scritto a mano ed un po’ unto: è il ricettario di mia mamma.
Quando torno a casa accendo luci, candele, musica, fornelli e spengo il cervello.

Il mio motto è “fate l’amore non fate la dieta”, ecco perché è nato Cook Eat Love.

SALUMIFICIO LA ROCCA: Una Regina che fa storia

Come Salumificio La Rocca abbiamo intrapreso quest’avventura credendo molto sia nell’evento in se, sia nel modo di proporsi della Provincia di Piacenza, ossia come gruppo di Aziende in grado di fare sinergia per promuoversi e promuovere al contempo l’intero comparto alimentare Piacentino

Abbiamo deciso di offrire ai tanti visitatori, oltre che una panoramica dei nostri prodotti, anche un racconto, una storia basata sulla sfida che la Tradizione ci lancia quando cerchiamo di riproporre i suoi insegnamenti nei salumi tipici Piacentini, soprattutto Arquatesi. Abbiamo creato un video racconto nel quale la Storia/Tradizione, sotto le spoglie di un cavaliere armato, raggiunge la nostra azienda in un ipotetico viaggio temporale. per sfidare a “singolar tenzone” il nostro Mastro Norcino.

Chi è venuto a visitarci in Piazzetta si è sentito dapprima raccontare la storia ed è stato immerso nella tradizione potendo poi degustare alcuni dei prodotti più caratteristici: la coppa Regina, il salame Principe e la pancetta Castellana. Fondamentale è stata la collaborazione della Proloco di Castell’Arquato, il Paese che ci ospita, e di Gens Innominabilis, il gruppo di rievocazione medievale che ha collaborato con noi alla realizzazione del video. I ragazzi di queste due associazioni sono stati con noi in Piazzetta, vestiti con abiti medievali, e hanno collaborato attivamente affinché l’esperienza dei visitatori sia stata coinvolgente in tutti i sensi, udito-vista-gusto ed emozione.

Siamo orgogliosi di quanto siamo riusciti a proporre e speriamo che il pubblico numeroso che è passato in Piazzetta si sia portato a casa un piacevole ricordo della nostra Terra Piacentina: una Terra di valori.

           salumificio la rocca salumificio

L’Angolo del Gusto

In questa sezione parleremo dell’Eccellenza dei nostri prodotti, conosciuti per qualità e sapori unici, che ci contraddistinguono e identificano.

Vi presenteremo anche chi questi prodotti ha deciso di valorizzarli ed evidenziarli, creando piatti gustosi e ricchi che parlano di tradizione e territorio, ma anche di innovazione con un’attenzione particolare alle origini e alla cultura che li accompagnano.

Ricette, storie, consigli…. seguiteci e scoprite tutte le curiosità dell’enogastronomia Piacentina direttamente dai suoi protagonisti!