Cucina facile sotto la Zolla – Gloricetta

A Piacenza grazie all’azienda Il Sole Italiano si cucina facile!

La food blogger piacentina Gloria Tonani oggi alle ore 13.00 ci propone le “polpettine cremose”, ricetta interpretata dallo chef Ivan Cecere, con l’aggiunta di una interessante spezia molto utilizzata nel nostro territorio, la noce moscata!

Vi aspettiamo in Piazzetta Piacenza!

Cucina Facile

Foodbestvalley: lascia il segno con tortelli tricolore e pisarei ecosostenibili

Piacenza terra di valori Land of values
Qui comincia l’avventura, abbiamo iniziato la nostra settimana fiduciosi ed anche un po’ in fibrillazione di quello che poteva essere la nostra esperienza in Piazzetta Piacenza. EXPO 2015.
Certo nessuno ha esperienza di tale evento, essendo la prima volta per noi Italiani e Piacentini ovviamente. Ritengo possa essere una grande opportunità partecipare a questo evento, perché tale va ricordato è , uno show , non la classica fiera commerciale, dove la visibilità è altissima ed anche l’impatto devo dire forte  di energia. Certo abbiamo iniziato pensato che fosse una cosa fuori dagli schemi classici, pertanto cercando di creare una vetrina, anche come esposizione in Piazzetta diversa dal solito, abbiamo pensato di creare due eventi per attirare la marea di gente in visita. In effetti il primo evento , quello di far venire Agr. Racemus dI Ziano, del territorio di cui rappresentiamo i vini, e  fare la nostra pasta è stato un primo grande successo.
Abbiamo fatto i tortelli tricolore, che sono stati mangiati tutti crudi! I “Tortelli di Petrarca”, perché sono nati con lui sul nostro territorio, veramente molto apprezzati.
Insieme ai Tortelli sono stati fatti anche i nostri ‘’ Pisarei e Fasò ‘’pasta ecosostenibile, per la povertà della preparazione utilizzando pane grattugiato raffermo, acqua e farina, totalmente spazzati via a crudo. Il secondo evento con uno dei 22 Super eroi esposti in Palazzo Italia, quello scelto per l ’Emilia Romagna, Il Sig. Giuseppe Pedroni, che  ha presentato l’Aceto Balsamico Pedroni, eccellenza Italiana, da noi orgogliosamente rappresentata.
Anche questo evento è stato un successo attirando tanti visitatori stranieri.
Sicuramente possono esserci delle pecche come in qualsiasi evento svolto la prima volta, ma certo ringrazio Expo per questa unica opportunità e anche ovviamente Piazzetta Piacenza .
Attendiamo con fiducia gli sviluppi di Expo.
 –
   foodbestvalley 2 foodbest valley 3

Una pizza + 1, 50 km

Ad Expo Milano 2015, Sabato 20 Giugno, si danno i numeri:

  • 1,5 km di lunghezza
  • 5 tonnellate di peso
  • 60  pizzaioli coinvolti provenienti da ogni regione d’Italia
  • 5 forni speciali
  • 18 ore di lavoro
  • 200 unità coinvolte
  • 35000 tranci di pizza da distribuire
  • 2 imprese ad organizzare il tutto : Nipfood e La Pizza+1 

questi sono i numeri della pizza margherita preparata solo con prodotti “Made in Italy” che sarà distribuita gratuitamente a tutti i visitatori di Expo durante il corso della giornata e permetterà di battere il record del mondo e realizzare così la pizza, rigorosamente margherita, più lunga.

Un record che vede in prima fila due aziende emiliano-romagnole: la Nipfood con la sua squadra di istruttori e pizzaioli professionisti e la nostra La Pizza+1 che fornirà tutto l’occorrente per la riuscita del tentativo.

Due grandi innovazioni caratterizzeranno il record: un esclusivo impasto fresco per pizza realizzato con LPZ+1, lievito di birra brevettato e selezionato in collaborazione con l’Università di Bologna per le sue capacità di attivarsi dopo essere rimasto 30 minuti a temperatura ambiente ed i forni mobili in grado di cuocere ogni metro di pizza in tre minuti,dotati di una parete verticale amovibile che permetterà di cuocere perfettamente in loco la pizza anche nella sua curva.

E’ tutto pronto ! Noi ci saremo e voi?

Piacenza terra di valori land of values expo Milano 2015

Credit photo: www.lapizzapiuuno.it

Katia – Pappa e cicci

Pappa e cicci Katia Food Blogger Piacenza Terra di Valori land of valuesMi chiamo Katia, 42 anni tra pochi mesi, sposata, un figlio di quasi 19 e uno di 14, un’attività in proprio come cartolaia, mille passioni e tanti progetti in un cassetto che non ho mai tempo di realizzare!

Mi piace cucinare, ovvio, il mio blog mi rappresenta appieno in tutte le mie contraddizioni, passo dal l’esecuzione del dolce più elaborato in cui non manca nessun ingrediente a quelli dove cerco di cucinare tutto senza niente.

Sono così anche nella vita nei miei interessi, sono una lettrice convulsiva di libri di cucina ma anche di alimentazione in genere, di cure alternative ma anche di romanzi gialli o thriller di quelli che tengono alta la tensione, conosco tutte le ultime tendenze in fatto di nutrizione, cerco di auto produrre il più possibile, sempre considerato che le mie giornate (nonostante io abbia inoltrato varie richieste ai piani alti) sono sempre solo di 24 h

Seguo con passione serie TV

Mi piace ridere e chiacchierare con le amiche, anche nelle giornate peggiori cerco sempre di ricordarmi di sorridere, credo sia una delle medicine più efficaci insieme ad una buona cena gustata con calma con mio marito.

Sul blog potrete trovare davvero  di tutto, dalle ricette più elaborate alle ricette senza glutine e latticini, le ultime tendenze come i piatti paleo ma anche i diy che realizzo, se volete vi aspetto www.pappaecicci.com, sarete i benvenuti!

Gloria – Gloricetta

Glo_2015Mi chiamo Gloriana oppure Gloria o se proprio volte fare in fretta Glò.

Vivo a Piacenza e, ben che ami viaggiare, mi ritengo un animale stanziale. Graphic designer per mestiere e cuoca per passione. “Cucina…insana passione”, come recita il mio motto.

Insana perchè come ogni grande passione ti travolge e riesci a sfornare per settimane i biscotti di Natale o ad accedere il forno per cuocere profumate pagnotte di pane quando la temperatura dei casa supera i 30°.

Quando ero piccola il mio interesse per il cibo era pari a zero. Quando oggi lo racconto nessuno mi crede. Conseguenza di questo era la mia magrezza (e anche qui nessuno ci crede).

Ho un ricordo terrificante di una vacanza estiva in colonia a Riccione. Ero molto piccola forse 6 o 7 anni e l’aroma del caffè d’orzo, che oggi a volte sento nei bar, mi porta alla memoria quel latte e orzo che mi propinavano a colazione che mi disgustava e disgusta tutt’oggi oltremodo.

In realtà non credo di essere stata una bambina inappetente, ma semplicemente una piccola gourmet che non poteva accedere ad una cucina apprezzabile.

Altra tappa importante della mia crescita gastronomica furono le scorribande estive in “Ciao”. Chi è della mia generazione ricorda bene questo mezzo a due ruote che solitamente aveva una guidatore e un abusivissimo passeggero. Il fiume Trebbia era meta di bagni estivi con gli amici e, prima del rientro a casa, era d’obbligo una tappa in qualche trattoria per una merenda a base di salume o formaggi. Il pane freschissimo era tagliato a grandi fette e il salume vi si accoppiava divinamente.

Le prime vacanze in campeggio hanno segnato la prima autonomia culinaria. Con alcuni amici, attrezzati con  un minimo di cucina da campo, siamo arrivati a cuocere anche un pollo allo spiedo su un mini barbecue. Oddio, “cuocere” è una parola grossa, dopo ore che giravamo ‘sto spiedo ci siamo sbafati il pollo così com’era. E sinceramente non ricordo se era cotto.

Ho due figli grandi ai quali ho trasmesso la passione per la buona cucina ed il buon cibo e un gentil consorte che a malapena riesce a cuocersi un’uovo.

Amo moltissimo leggere e la mia casa è stracolma di libri. Per non parlare poi di enciclopedie volumi, riviste dispense e altro materiale cartaceo e non che sono la testimonianza della mia passione/ossessione. Il regalo più apprezzato è senza dubbio un libro…magari di cucina o… magari un romanzo che parli di cucina.

Chi non ama cucinare non capisce. Ore e ore alla ricerca del pane “definitivo” o del tortello con la coda perfetto.

Vorrei girare il mondo per conoscere tutte le cucine, i prodotti e le tecniche, ma amo moltissimo anche la nostra cucina piacentina piena di gusto e di sfumature complesse.

Il mio Blog Gloricetta, nasce dall’esigenza di mettere in forma decifrabile tutti gli appunti che avevo accumulato su quaderni, fogli e ritagli. Un modo per passare ad amiche, figli e conoscenti le mie ricette. Senza pretese e solo con il genuino desiderio di avere sempre nuovi scambi e nuove idee.

Paola – Ipo Cucino con Paola

Paola Piacenza terra di valori Land of values food blogger piacentina expo milano 2015 Mazzocchi Ipocucino con PaolaBuongiorno! Mi chiamo Paola e sono nata il 24/09/1973, sposata e mamma di due simpaticissime fanciulle (Laura nata nel 2003 ed Elisa nata nel 2010) con la passione della cucina trasmessa dalla mia mitica mamma.

Per quanto riguarda il mio blog Ipo Cucino con Paola è una raccolta di video ricette a basso contenuto glicemico, indicate non solo per diabetici, ma per chiunque ami mangiare piatti leggeri, saporiti e perché no..pronti in poco tempo.!!!!!

Il progetto nasce da un’esigenza personale: durante la mia seconda gravidanza, ho infatti scoperto di soffrire di diabete; su indicazione medica, ho dovuto quindi modificare le mie abitudini alimentari, tenendo sotto stretto controllo l’indice glicemico di ogni piatto. Inutile dire che trovare ricette adatte a me è stata una vera e proprio impresa: i classici libri di cucina o le trasmissioni televisive presentavano, infatti, piatti troppo ricchi ed elaborati per chi soffre di iperglicemia.

Proprio per questo, ho pensato che sarebbe stato utile condividere le ricette che avevo raccolto nel corso degli ultimi anni: ricette nuove o legate alla tradizione piacentina e rivisitate ma da consumare senza problemi, fornite di valori nutrizionali (importanti per chi è insulino dipendente), e da cui trarre sempre nuovi spunti per poter variare i nostri menu.

Daniela – Mani in Pasta Quanto Basta

ritaglioEccomi, io sono Daniela

Nata e cresciuta a Piacenza, casalinga con la passione della cucina, non mi reputo infatti una brava cuoca, solo una mamma che cucina divertendosi.

Sono sposata, ho un figlio ed una cagnolina adorabile. Sono una sostenitrice dell’uso della bicicletta e mi muovo solo con quella. Mi piace fare la spesa al mercato della Coldiretti per avere l’occasione di acquistare solo prodotti del mio territorio, stagionali  e possibilmente a Km 0.

Mi piace ogni tanto concedermi una pizza con le amiche per spettegolare e ridere in compagnia come fossimo delle ragazzine (che non siamo più da tempo).

Mi è sempre piaciuto “pasticciare”, fin da ragazzina stavo in cucina ad aiutare la nonna. Avete presente il lavoro più noioso del mondo, quello di mettere in fila anolini e tortelli e tenerne il conto? Era mio! Ma nello stesso tempo potevo imparare le basi della cucina.

Sono un’inguaribile golosa! Nella mia famiglia venivano preparate solo torte classiche: ciambella, crostata con la marmellata e torta di mele, per questo io ho deciso che dovevo provare altro e così, pur non essendo una decoratrice e sfornando solo dolci semplici, mi diverto con paste lievitate, crostate, biscotti e ad utilizzare gli “avanzi”, cioè tutto ciò che rimane in frigorifero o nell’armadietto in cucina e che va terminato.

Per questo vi dico: da me non troverete niente di sfarzoso, ma tanta tanta semplicità, un pizzico di creatività e tanto amore per i profumi della cucina.

Dall’incontro con alcune amiche sparse per l’Italia, quasi 4 anni, fa è nato il  blog Mani in Pasta Quanto Basta, il cui nome deriva appunto dalla passione per avere sempre le mani sporche di farina e  dalla passione per la cucina.

Per cui: tiriamo fuori farina e uova ed iniziamo ad impastare 😀

Grazzano si mostra ad Expo

La Pro Loco di Grazzano Visconti ha partecipato a Expo 2015 in Piazzetta Piacenza nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 maggio. Il pubblico contattato è stato in prevalenza italiano anche se ci sono stati diversi incontri con pubblico straniero. Principale obiettivo per questa partecipazione era la promozione del Borgo e delle attività organizzate dalla pro loco, con focus principale sul 39° Corteo storico, uno dei 40 eventi della provincia per Expo. La promozione è stata realizzata con due ragazze per giornata, in costume medievale, le quali hanno creato alcune animazioni per il pubblico, oltre ad aver distribuito alcuni volantini in italiano e inglese.

IMG-20150516-WA0007  untitled

Greta – Profumi e Parole

1381697_10202211963769428_1074844429_nMi chiamo Greta Ceresini, ho 25 anni e sono laureata in Civiltà e Lingue Straniere Moderne. Faccio parte di una famiglia con solide tradizioni culinarie, derivanti dalla passione per la buona cucina che da sempre ci accompagna.
Sono, perciò, inevitabilmente attratta dai profumi nuovi, dai segreti di cucina che vengono svelati per caso, dal riuscire a carpire quel sentimento che accompagna ogni piatto e che proviene da mani esperte.
Amo l’Italia e i suoi scorci, il suo riuscire a dimostrare di essere grande, senza bisogno di avere grandi spazi; quando trovo il tempo, mi dirigo verso i luoghi sconosciuti e nuovi e, ogni volta, mi ricordo di tutta la passione intrinseca del nostro paese.
Amo i viaggi, le strade, i profumi nuovi e, quando parto, sono accompagnata dalla mia persona del cuore; arrivati in un paese nuovo, cerchiamo di scoprire le tradizioni, i piatti del posto, la vita vera, per poi portarli a casa con noi.
Mi capita di parlare attraverso una fotografia, altra mia grande passione, con cui amo descrivere momenti, sapori e visioni del mondo che scorrono nella mia mente.
“Profumi e Parole” è nato dalla voglia di conoscere di più, per poter avere e condividere tradizioni di vita e di cibo.
Gennaio 2014 – è stato il punto di partenza di questa mia nuova esperienza con Profumi e Parole: Food & Travel Blog, ricette di vita e di viaggi attraverso l’Italia e oltre. Street Food e curiosità.

Elena – Zibaldone Culinario

Mi chiamo Elena, sono una piacentina più doc del Gutturnio e Elenasostengo da sempre la cucina del territorio, quella verace, semplice e di sostanza. Sono mamma, moglie, figlia, biologa, foodblogger e buongustaia, tutto allo stesso tempo e senza un ordine preciso: cerco di fare il possibile nelle 24 ore che l’orologio mi mette a disposizione, nella speranza che prima o poi la giornata si decida ad allungarsi.

Fin da bambina mi divertivo a giocare con il Dolce Forno e con pentolini vari e mentre tutti i miei amichetti impazzivano per le storie di Topolino, io preferivo sfogliare il manuale di Nonna Papera.

È passato “qualche” anno, ed oggi mi ritrovo il salotto invaso da libri e riviste di cucina e nonostante pentole e affini abbiano ormai da tempo preso il posto dei soprammobili sulle mensole di casa, ancora non riesco a resistere alla tentazione di saccheggiare di tanto in tanto qualche malcapitato negozio di casalinghi.

Per il resto, quando sono ai fornelli mi piace cimentarmi sempre in nuove sfide, cercando abbinamenti insoliti e curiosando volentieri tra le specialità degli altri Paesi. La tradizione italiana, però, resta senza alcun dubbio la stella polare di ciò che porto in tavola.

Il mio blog è nato 5 anni fa e da allora racchiude tutti i miei esperimenti gastronomici, dagli antipasti ai dolci, passando per qualsiasi cosa buona vi possa venire in mente: si intitola Zibaldone Culinario, e rispetto a quello leopardiano è molto meno filosofico. …ma anche molto più gustoso.