Cuciniamo sotto la Zolla con Giulia Cook Eat Love

11750607_407009526090556_922355851465225137_n

Di solito i ringraziamenti si fanno alla fine, io vorrei invece farli all’inizio perchè non sarebbe stato possibile per me partecipare attivamente ad Expo Milano 2015 senza il Vivaio Giovani che ha ideato gli eventi dedicati alle food blogger, Ats Piacenza per Expo, Steellart, La Casa del Camice e Terre Francigene Piacentine e dell’Emilia: Voi forse non lo sapete, ma avete contribuito a realizzare il sogno della food blogger che è in me, e per questo vi meritate il mio grazie di cuore.

11745603_406990966092412_7603128631937873233_n

Ho vissuto davvero un Mercoledì da food blogger, un mercoledì intenso che credo difficilmente dimenticherò, potrebbe addirittura diventare una di quelle cose da raccontare la sera agli eventuali nipotini: non capita tutti i giorni di cucinare davanti al pubblico di Expo.

La sfida che mi è stata lanciata dal Vivaio Giovani era bella tosta: interpretare il valore della settimana in una ricetta. In pratica avrei dovuto creare una ricetta ispirata al valore della terra.
Difficile vero?! Già, ma non impossibile! E così, pensa che ti ripensa è nata l’idea di realizzare delle piccole mini zolle di terra ispirate alla Grande Zolla sotto cui avrei dovuto cucinare: 3 strati con 3 sapori e 3 consistenze ben distinte da cui spuntano germogli di salvia, da qui il nome della ricetta “Germogliano Dolcezze”.

11760049_406998199425022_1500787923699218520_n

 

Arrivata in Piazzetta Piacenza, ho subito indossato il mio bellissimo grembiule con tanto di nome ricamato sotto al logo di Piacenza Terra di Valori e preso possesso di quella che sarebbe stata la mia cucina per un giorno, all’ombra della Zolla e dotata di una super vista sull’Albero della Vita.

11760190_406990982759077_7630693703842813387_n

Devo dire che l’interesse dei visitatori di Expo, fin da subito è stato alto: vuoi per la particolarità dell’isola cucina, vuoi per il profumo di caramello salato e salvia, fatto sta che la curiosità era tanta, così come la mia emozione. Pechè sì, sono una persona socievole, aperta e mi adatto a tutto facilmente, ma Expo è Expo, e io stavo rappresentando, seppur nel mio piccolo, la cucina piacentina al mondo, una gran bella responsabilità!

1908154_407009552757220_2365784650505133405_n

Giusto per stemperare la tensione del momento, si è presentata una troupe in Piazzetta incuriositi proprio dal format Un mercoledì da Food Blogger che ho avuto l’onore di aprire. Ho fatto una breve intervista  per la RAI e, durante il cooking show, sono state anche riprese tutte le fasi di preparazione della mia ricetta.
Nel primo pomeriggio Padiglione Italia mi ha invitata a partecipare ad Expo Talk e ho registrato un’altra breve intervista.

 

20150715_155831

Mi son concessa anche un piccolo tour rapido di Expo: ho pranzato in Ecuador e assaggiato una bevanda tipica messicana prima di rientrare a Piacenza stanca, stanchissima, ma davvero molto, molto felice per un’esperienza così straordinaria come quella che ho vissuto.

Ah: giusto! La ricetta?! Bhè per quella dovrete attendere un pochino.. ma non troppo, prometto!

Giulia
Cook Eat Love